iPhone in regalo ma non approfittatene

Scritto da: -

steve jobs deadSteve Jobs è un padre-padrone che sa essere severo con i suoi dipendenti ma anche molto generoso. In occasione del lancio in grande stile di iPhone, lo scorso giugno, per ciascuno degli oltre 17mila dipendenti con più di un anno di anzianità Steve ha pensato bene di riservare un fiammante oggetto del desiderio per migliaia di consumatori all'esterno della grande famiglia Apple.

Tutto questo mentre fuori il prezzo del modello 8 GB era di ben 599 dollaroni sonanti, una bella sommetta davvero. Somma talmente alta che, appena dopo l'estate e scomparso il modello da 4 GB, è stata rivista in 399 dollari. La cosa ha fatto infuriare non poco gli early adopters che hanno ricevuto un buono di 100 dollari con le "sentite" scuse di zio Steve. Tutto è bene quel che finisce bene? Solitamente sì ma, anche in questo caso, i soliti furbetti, in questo caso del telefonino, hanno pensato bene di ricevere il terminale in omaggio prima e fare comunque richiesta dei 100 dollari di rimborso poi. Quando in azienda si è scoperta la cosa i circa 800 furbetti sono stati messi alla gogna e addirittura licenziati, essendo venuto a mancare il fondamentale rapporto di fiducia società-dipendente.

A Steve non deve essere andato proprio giù di essere stato preso in giro dalle stesse persone con le quali si era dimostrato così magnanimo solo pochi mesi prima. Fatto sta che per mettere in tasca 100, miseri, dollari gli ormai ex dipendenti Apple ora sono alla ricerca di una nuova occupazione.

tracker

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
 
 

© 2004-2014 Blogo.it, alcuni diritti riservati sotto licenza Creative Commons.
Per informazioni pubblicitarie e progetti speciali su Blogo.it contattare la concessionaria esclusiva Populis Engage.

Cellulariadhoc.blogosfere.it fa parte del canale Blogo Tecnologia di Blogo.it Srl socio unico - P. IVA 04699900967 - Sede legale: Via Pordenone 8 20132 Milano